Our Blog

Insieme a Flavio Insinna ieri si è svolta in Campidoglio la presentazione della squadra giovanile Lazio BIC che parteciperà al Campionato nazionale FIPIC.
Ringraziamo Gianni Golini, Patrizia Nostini per averci invitato alla magnifica premiazione “Atleti Olimpici Azzurri D’Italia ” e presentare i nostri ragazzi ” Giovani e Tenaci”.
Questa rinascita porta anche la firma di 3 uomini: Stefano Rossetti il Coach, Carlo Di Giusto il Direttore Tecnico, Moreno Paggi il Presidente
dalla S.S. Lazio Basket In Carrozzina.
Ma sotto la loro firma c’è quella di tutti i genitori, 9 famiglie che non hanno mollato mai, che credono al diritto allo Sport e soprattutto
credono alla felicità dei loro figli.
La rinascita sportiva di questo gruppo deve moltissimo a Flavio Insinna, grande Testimonial della squadra, che con il suo supporto
economico e la sua partecipazione attiva ha contribuito a rilanciare il sogno sportivo di questi fantastici ragazzi.
Presidente Moreno Paggi “ È GIÀ UNO SCUDETTO! Abbiamo semplicemente deciso di ripartire dai giovani per trovare nuovi stimoli.
Dopo molti anni di serie A e B ora abbiamo di fronte questa nuova avventura. Parlo al plurale perché da oggi non sono più da solo, ho
accanto colossi del calibro di Carlo e Stefano e non è poco! Affrontare i problemi di tutti i giorni con loro è tutta un’altra cosa e sono
certo che, nel futuro, faremo cose belle per questi giovani. Questa bellissima squadra, assieme a Flavio Insinna, nostro Main Sponsor
e agli sponsor Cucaracha,
TF impianti, HPTools e Gas Baccanari, affronterà il Campionato Giovanile Italiano”.
Direttore Tecnico Carlo di Giusto “Volevamo dare continuità a questo progetto – racconta Carlo Di Giusto- e sapevo che in Moreno
Paggi avremmo trovato il partner ideale per costruire una realtà giovanile nel nostro territorio. Siamo veramente felici di poter
partecipare a questo campionato, è un progetto nel quale credo moltissimo. Abbiamo intenzione di firmare protocolli d’intesa con
Fondazioni ed Ospedali per avvicinare i giovani al mondo del basket in carrozzina. All’età di 61 anni, nonostante la naturale
stanchezza, ho ritrovato in questi ragazzini nuovi stimoli, viaggeremo e conosceremo da vicino realtà diverse”.
Allenatore Stefano Rossetti : “Anche quest’anno, i genitori, hanno voluto che fossimo noi a seguire questi ragazzi nella pratica
sportiva. Il nostro intento è quello di crescere il più possibile, di aumentare il numero degli atleti continuando a fare un passo alla volta,
per crescere tutti insieme, senza lasciare indietro nessuno. E’ una nuova sfida anche per me, il nuovo cammino inizia con questi i
ragazzi che sono giovani di età (ma tenaci!) e con loro porteremo avanti il nostro progetto sportivo. Per me, la cosa più bella è vederli
sorridere”.

So, what do you think ?