Our Blog

Non molla, la Lazio Basket in carrozzina. Nemmeno dopo il doppio stop con i Bradipi Bologna e i Giovani e Tenaci, l’altra compagine capitolina con cui la squadra di Moreno Paggi ha disputato il derby domenica scorsa. Perché al di là dei risultati, la soddisfazione più grande è veder crescere i giovani talenti al servizio della squadra biancoceleste, dimostrare a sé stessi di voler raggiungere tanti traguardi, con determinazione e audacia. “Questo gruppo di ragazzi è fresco e senza molta esperienza, ma molto compatto e io ho tanta fiducia in loro. Ci daranno parecchia soddisfazione, oltre che grande dimostrazione di attaccamento ai nostri colori”, spiega mister Paggi ai microfoni de Lalaziosiamonoi.it.

LAZIO, IL DERBY – La stracittadina non è andata come doveva. Ma vedere in campo anche il piccolo Leo, giocatore di solo otto anni, è uno dei successi più grandi. E poi, c’è sempre modo di rifarsi nel girone di ritorno: “Il primo derby che abbiamo avuto con la nuova squadra giovanile è stata come tutte le stracittadine: un derby è sempre un sogno, e noi abbiamo imparato a sognare. Sai, con la formazione romana del Santa Lucia in passato ho disputato tanti derby, ma questa volta era diversa. Questi ragazzi non avevano mai toccato il campo in casa e sono alle prime esperienze, sono giovani e devono crescere, ma hanno imparato che se lavoriamo e ci crediamo ce la possiamo fare. I Giovani e Tenaci sono una squadra già rodata, si conoscono da quattro anni. Inoltre hanno inserito due innesti di grande qualità. Noi dovevamo essere più veloci e fare meno errori. Nel girone di ritorno sarà un’altra storia!”.

LAZIO BASKET IN CARROZZINA, DOMANI UN’ALTRA PARTITA – Intanto, domenica si torna subito in campo: “Ci sono quattro partite in casa, una dopo l’altra. Poi saranno tutte trasferte fino a fine marzo. Domenica abbiamo il Palermo, anche loro al primo anno di campionato. Hanno tre giocatori bravi anche se alle prime esperienze. Se avremo fatto tesoro delle partite già fatte, possiamo giocarcela. Ma non dobbiamo sbagliare nulla. I nostri ragazzi devono prendere fiducia, abbiamo potenzialità di gioco. Questa con il Panoramus di Palermo può essere l’occasione giusta per capire che possiamo farcela!”. Domani, alle 11.30, le aquile del basket in carrozzina scenderanno di nuovo in campo. L’appuntamento è al Pamphili Village di via di Vigna Girelli.

articolo Laura Castellani preso da www.lalaziosiamonoi.it

So, what do you think ?